Nuove riflessioni di una beauty-pasticciona



Eccomi di nuovo a riflettere sulla triste, opaca, grigia condizione di esiliata dal mondo beauty…

Nel preparare la valigia ho commesso, ahime’, diversi sbagli, tra cui:

– dimenticanze,
– ho sottovalutato alcuni prodotti,
– ne ho sopravalutati altri!

Annovero, tra le dimenticanze gravissime:
– il siero per capelli senza risciacquo. Al momento uso Elixir Ultime di Kerastase, ma non l’ho portato con me, quindi assomiglio ad un incrocio tra un carciofo ed un covone;
– un doposole o un idratante corpo; volevo fare la minimal e sbrigare tutto con l’olio Nuxe, ma ho il terrore dell’effetto palla da discoteca e non ho più il coraggio di usarlo senza diluirlo con l’idratante viso.

Ho sopravalutato:
– l’Huile Prodigeuse Paillete’ di Nuxe: non e’ sempre indicato… Avrei dovuto portare con me la versione senza paillettes, ma ero convinta che la vacanza fosse il vero momento per luccicare… Mi sbagliavo!
– Il balsamo che si usa con risciacquo, non sempre funziona senza risciacquo… Per ovviare alla mancanza dell’Elixir Ultime ho tentato un salvataggio con una piccolissima quantità di maschera per capelli prima dello styling… Impossibile, o quanto meno, non con questo prodotto…

Avevo sottovalutato, o meglio, dimenticato:
– il Labello colorato Fruity Shine; in coda alla cassa del supermercato ho scelto la versione più scura al melograno. Mi ha aiutato a vedermi meno spenta perche’ si presta ad unmdoppio utilizzo labbra e guance e da’ un’aria un po’ più sana in un secondo.

Altri insegnamenti tratti da questa esperienza marittima (e non e’ ancora finita, quindi credo ne emergeranno altri…):
– mai più senza doposole o una fluida corpo in valigia, e’ quasi importante quanto portare la protezione solare;
– la mia idea di fare il colore capelli prima di partire non e’ stata brillantissima, e’ già cambiato e i capelli sono secchissimi;
– lasciare a casa il prodotto finale dello styling capelli non puo’ che condurre a pieghe disastrose;
– e’ stata vincente l’idea di portare un detergente delicato per tutti, se poi e’ del tipo “senza lacrime”, si puo’ eliminare il trucco sotto la doccia o la spessa patina di solare dal viso senza soffrire se finisce negli occhi. In alcuni siti ho letto che lo struccante occhi oil free può
sostituito da una soluzione molto blanda di shampoo per bambini e acqua.
– in albergo, se a colazione vicino alle marmellate trovate le mono porzioni di miele, portatevene una in stanza per fare una buona maschera al viso; il miele e’ molto idratante, anti arrossamento e levigante, il che esaltera’ il colorito dorato dell’abbronzatura; e’ sufficiente spalmarlo generosamente sulla pelle pulita e tenerlo in posa alcuni minuti. Si può aggiungere anche al balsamo per capelli per arricchirlo e rendere i capelli più lucidi. Stesso discorso per le bustine di olio d’oliva che arrivano con le insalate: non abbandonatela sul tavolo!!
Merita una speciale menzione anche la bustina di maionese, che potenzialmente potrebbe essere il miglior impacco nutriente per viso e capelli… Per chi ha voglia di osare!
– so che sarà considerata una banalità, ma tutti i campioncini che ci passano per le mani durante l’anno potrebbero essere un piccolo tesoro al momento della partenza per le vacanze: occupano zero spazio ma possono fornire tante coccole beauty. Per me i più preziosi sono quelli delle maschere per il viso, utilissime ed importantissime, ma che nessuno si sognerebbe di portarsi in viaggio.

Inserito da

Questo articolo è tratto da un comunicato stampa arrivato in redazione.

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

© Copyright - Makeup facile by NetPropaganda - Wordpress Theme by Kriesi.at